Cosa fare in estate

Ti stai chiedendo cosa fare a Fiera di Primiero in estate?

Se cerchi consigli su quali attività è possibile fare a Fiera di Primiero e dintorni durante l’estate sei arrivato/a nel posto giusto!

La Valle di Primiero è una bellissima valle alpina in Trentino-Alto Adige, ai piedi del più esteso gruppo montuoso delle Dolomiti: le Pale di San Martino. Alcuni sostengono che questa catena montuosa sia la più bella delle Dolomiti, soprattutto se ammirata da San Martino di Castrozza, che sembra avvolto dalle montagne come in un abbraccio: starà a voi decidere se è veramente così, e lo potrete fare solamente visitando questi luoghi in prima persona e scoprendo quali sono le migliori cose da fare e vedere a Fiera di Primiero in estate. Ecco qualche suggerimento!

Passeggiare per il centro storico di Fiera di Primiero

Fiera di Primiero è un bellissimo borgo in Trentino caratterizzato da uno stile architettonico tipico dei borghi antichi del Tirolo. Infatti, in passato questo paesino faceva parte dell’Impero Austro-Ungarico, e nonostante sia il borgo più giovane di tutta la Valle, a causa della sua posizione centrale, è presto diventato il capoluogo storico e commerciale della vallata. 

Oggi il centro è interamente pedonale, e vale sicuramente la pena passeggiare per le sue vie e immergersi nella vita locale.

Visitare il lago di Calaita

Se quello che cercate è un vero e proprio scenario da cartolina, allora non potete non visitare il lago di Calaita, nella vicina Valle del Vanoi. A una distanza di circa 15 km da Fiera di Primiero, il lago di Calaita si può raggiungere in circa mezz’ora – se non volete guidare, potete usufruire del servizio autobus Trentino Trasporti. Arriverete in uno scenario da favola: il Rifugio Miralago si affaccia sulle acque blu di questo bellissimo laghetto alpino, e volgendo lo sguardo all’orizzonte tra i due versanti delle montagne che formano la Forcella Calaita, vedrete emergere fiero e imponente il Cimon della Pala.

Gita ai Laghi di Colbricon da Passo Rolle

Altra destinazione obbligata per chi sceglie la Valle di Primiero per le proprie vacanze estive, i Laghi di Colbricon sono due piccoli laghetti alpini situati nel cuore del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. Raggiungete Passo Rolle in macchina in circa 35 minuti e parcheggiate la macchina a Malga Rolle. Da qui seguite le indicazioni per i Laghetti di Colbricon, e un sentiero molto semplice vi condurrà a destinazione attraverso la foresta in circa 40 minuti – la passeggiata è di 5 km, senza particolari pendenze e difficoltà. 

Gita alla Baita Segantini da Passo Rolle

Un’altra attrazione di Passo Rolle è senza dubbio la Baita Segantini, la celeberrima baita dove per decenni visse da eremita Alfredo Paluselli, oggi uno dei punti più fotografati di tutte le Dolomiti – e per una buona ragione! Per arrivarci conviene lasciare l’auto nel primo parcheggio che si incontra salendo a Passo Rolle, vicino al quale parte la strada forestale che in circa 30 minuti conduce alla famosa baita. Da qui potrete godere della più sensazionale vista sul Cimon della Pala, quella che spinse l’alpinista inglese John Ball a conferirgli l’appellativo di “Cervino delle Dolomiti”.

Canyoning in Val Noana

Avete bisogno di una scarica di adrenalina in un’esperienza mai vissuta prima? Allora dovete assolutamente provare a scendere il torrente Noana, lasciandovi trasportare dalla corrente lungo scivoli naturali e nuotando nelle acque cristalline di questo torrente. E non preoccupatevi, non è necessaria una particolare preparazione atletica per provare il “Canyoning”: l’assistenza delle Guide Alpine sarà sufficiente per farvi vivere quest’esperienza in completa sicurezza!

Per maggiori informazioni potete contattare la Scuola di Alpinismo di San Martino di Castrozza ai numeri: Tel. 0439.768795 – Cell. 342 9813212; o per email a info@aquilesanmartino.com

Degustare i prodotti tipici della Valle di Primiero

La Valle di Primiero offre una vasta gamma di prodotti tipici locali di altissima qualità. Tra questi, vi raccomandiamo innanzitutto di provare la Tosèla, il prodotto tipico per eccellenza in Primiero, un formaggio fresco, di forma quadrata, che viene tagliato in fette non troppo grosse e cotto in padella con abbondante burro di malga, il Botìro, anch’esso un prodotto molto apprezzato. Se amate i formaggi d’alpeggio più saporiti, allora dovete senz’altro assaggiare il Primiero Stagionato di Malga, uno dei formati più amati prodotti dal Caseificio di Primiero. Passando ai salumi, non dimenticatevi di provare la Luganega cauriota, una salsiccia di maiale molto speziata, ottima cotta alla griglia e accompagnata da una fetta di Polenta, oppure cotta assieme ai Crauti.

Altro prodotto da provare è la Carne fumada di Siror, prodotta da più di 40 anni dalla Macelleria Bonelli, un antipasto di carne di manzo affumicata da gustare cruda, e lo Speck, il famoso salume altoatesino prodotto anche a Primiero. Se amate il Miele, allora apprezzerete sicuramente le varietà “millefiori di montagna”, il “rododendro” e la “melata di bosco”, mentre se amate la birra artigianale la valle di Primiero saprà accontentarvi anche in questo: il birrificio artigianale Bionoc’ produce infatti buonissime birre artigianali, non pastorizzate, non filtrate e rifermentate in bottiglia. 

Vuoi scoprire quali sono le specialità tipiche di nostra produzione?

Assistere alla produzione del Botìro a Malga Fossernica

Adiacente alla valle di Primiero c’è la valle del Vanoi, conosciuta per il suo carattere meno turistico e per le sue verdi foreste. In questa bellissima valle, tra le tante malghe, annoveriamo Malga Fossernica di Fuori, in cui è possibile assistere alla produzione del burro di Malga, il Botìro, un burro particolare prodotto esclusivamente in queste zone e presidio Slow Food. Questa malga è anche un ristorante, quindi è possibile fermarsi per degustare i prodotti tipici. 

Visitare i borghi di Primiero

Oltre a Fiera di Primiero, sono molti i bellissimi borghi che si possono visitare nella valle di Primiero. All’apice della valle troviamo San Martino di Castrozza, destinazione turistica rinomata sia d’estate che d’inverno, da cui è possibile vedere le Pale di San Martino in tutto il loro splendore. Nella parte invece meridionale della valle c’è Mezzano, famoso per essere annoverato nella lista dei “Borghi più belli d’Italia”. Mentre vi avventurate tra le tipiche vie del paese, le “canisèle”, non potrete non notare la mostra permanente “cataste e canzei”, una serie d’installazioni artistiche realizzate con le cataste di legna da ardere. E come non citare Tonadico, il paese pinacoteca, chiamato così per le numerose pitture murali dipinte a fresco e le immagini sacre che si trovano ancora oggi sulle facciate delle case; o Transacqua, dove si trova il nostro albergo, Siror e Imer, tutti paesini alpini tipici di questa zona del Trentino. 

La lista sarebbe ancora molto lunga, ma speriamo comunque che questi consigli su cosa fare a Primiero in estate vi siano piaciuti, e nel caso in cui desideraste ricevere ulteriori informazioni, saremo più che felici di darvele di persona durante la vostra vacanza all’Albergo Eden a Fiera di Primiero – Transacqua.

...e durante l'inverno?

Hai bisogno di alcuni consigli su cosa fare a Fiera di Primiero in inverno?  Allora sei arrivato/a nel posto giusto!